Istituto Comprensivo "Monsignor Saba" Elmas

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home

Sardegna: Terra di migranti

E-mail Stampa PDF

CULTURA, MUSICA, STORIA, GRANDE EMOZIONE

E AMPIA PARTECIPAZIONE E PLATEALI CONSENSI PER IL PROGETTO SU SA DIE DE SA SARDIGNA

Stamattina, nel Teatro Comunale di Elmas gremito di alunni, ha avuto luogo la manifestazione conclusiva del progetto artistico - culturale denominato ARREGORDENDI SU 28 DE APRILI 1794 CUN CONTUS E CANTUS” (finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna ai sensi della L.R.44/93) promosso dall’Istituto Comprensivo “Mons. A. Saba” di Elmas (in collaborazione con il Comune di Elmas) e attuato dall’Associazione Culturale Musicale “Ennio Porrino” di Elmas  nell’ambito delle manifestazioni dedicate alla celebrazione per “Sa Die de sa Sardigna”. Il progetto, che è stato avviato nel mese di aprile 2017, ha previsto la realizzazione di una serie di percorsi formativi (anche di tipo laboratoriale, pure con l’uso veicolare della lingua sarda) sulla tematica “Sardegna terra di migranti”.  Le fasi progettuali hanno previsto la realizzazione di alcuni incontri (proposti in forma ludico – giocosa) che sono stati rivolti a tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Mons. A. Saba” di Elmas, durante i quali sono state proposte tematiche attinenti a “Sa Die de sa Sardigna” e alla storia, alla cultura e alle tradizioni della Sardegna, utilizzando pure narrazioni mirate ad una rievocazione storica del periodo nel quale si colloca l’allontanamento da Cagliari dei Piemontesi (28 aprile 1794), e al fenomeno emigrazione ed immigrazione anche con riferimenti agli aspetti di tipo culturale, sociale ed  identitario sia dei sardi che si allontanano dalla Sardegna, sia di uomini, donne e bambini di altri popoli che vengono accolti nella nostra isola in quanto abbandonano la loro terra in cerca di una nuova stabilità e vivibilità. La manifestazione conclusiva, che è stata effettuata il 30 maggio 2017 a Elmas presso il Teatro Comunale (prima rappresentazione ore 10.00 – seconda rappresentazione ore 11.30), si è svolta in forma di seminario - rappresentazione  e ha previsto, oltre all’intervento dell’esperto in storia sarda Prof.ssa Giuseppina Fanti, l’interazione di varie forme di elaborazione e di espressioni artistiche e culturali (coinvolgendo alunni, esperti in ambito musicale, teatrale  ed artistico e portatori di culture di altri popoli) con narrazioni (a cura della voce recitante Fabio Pisu), esibizioni musicali a tema a cura dell’Associazione Ennio Porrino di Elmas (proposte da una formazione vocale – strumentale composta da Alice Madeddu, Eva Pagella, Manul Cossu, Sergio Calafiura, Giorgio del Rio, Fabio Useli, Michele Brandinu, Maurizio Marzo con la regia audiotecnica di Corrado Tolu) e momenti di incontro - confronto che si sono collegati alla tematica principale “Sardegna, terra di migranti”.  Il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Annalisa Flaviani, e il Coordinatore e Direttore Artistico del progetto, Prof. Ignazio Perra, rimarcano il valore culturale, storico, umano ed identitario di questo genere di iniziative e ringraziano tutti coloro che hanno contribuito, collaborato e preso parte attiva alla significativa ed emozionante iniziativa e sottolineano che la manifestazione in argomento ha avuto l’obiettivo di rievocare, attraverso parole, suoni, canti e recitazione, i momenti più significativi della tematica trattata pure attraverso l’uso parziale della lingua sarda veicolare nella variante campidanese.

 

Prof. Ignazio Perra, coordinatore attività musicali Istituto Comprensivo di Elmas

 

 

Scuolanext
Banner
Banner
Banner

Neoassunti

Banner
Banner
Banner
Dott. Luca Manunza
Banner
Banner
Banner
Banner

Manovre di disostruzione

Banner
Banner

Chi è online

 47 visitatori online
Banner
Banner

Tutti a Iscol@

Banner

Questo sito web fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per saperne di piu consulta la sezione privacy.

Per proseguire devi accettare i cookies da questo sito o modificare le impostazioni del tuo browser

EU Cookie Directive Module Information